UN NUOVO CUORE

Dio è fedele. Pensa ai modi in cui hai sperimentato la Sua fedeltà nei tuoi confronti oggi.

Ezechiele 11:14-25

14 La parola del SIGNORE mi fu rivolta in questi termini:
15 «Figlio d’uomo, i tuoi fratelli, i tuoi fratelli,
gli uomini del tuo parentado e tutta quanta la casa d’Israele
sono quelli ai quali gli abitanti di Gerusalemme hanno detto:
“Statevene lontani dal SIGNORE!
a noi è dato il possesso del paese”.
16 Perciò di’: Così parla il Signore, DIO:
“Sebbene io li abbia allontanati fra le nazioni
e li abbia dispersi per i paesi,
io sarò per loro, per qualche tempo, un santuario
nei paesi dove sono andati”.
17 Perciò di’: Così parla il Signore, DIO:
“Io vi raccoglierò in mezzo ai popoli,
vi radunerò dai paesi dove siete stati dispersi,
e vi darò la terra d’Israele.
18 Quelli vi giungeranno,
e ne toglieranno tutte le cose esecrande e tutte le abominazioni.
19 Io darò loro un medesimo cuore,
metterò dentro di loro un nuovo spirito,
toglierò dal loro corpo il cuore di pietra,
e metterò in loro un cuore di carne,
20 perché camminino secondo le mie prescrizioni
e osservino le mie leggi e le mettano in pratica;
essi saranno il mio popolo e io sarò il loro Dio.
21 Ma quanto a quelli il cui cuore è attaccato alle loro cose esecrande e alle loro abominazioni,
io farò ricadere sul loro capo la loro condotta”,
dice il Signore, DIO».
22 Poi i cherubini spiegarono le loro ali, e le ruote si mossero accanto a loro; la gloria del Dio d’Israele stava su di loro, in alto. 23 La gloria del SIGNORE s’innalzò in mezzo alla città e si fermò sul monte situato a oriente della città. 24 Lo Spirito mi portò in alto, e mi condusse in Caldea presso i deportati, in visione, mediante lo Spirito di Dio; la visione che avevo avuta scomparve davanti a me; 25 io riferii ai deportati tutte le parole che il SIGNORE mi aveva dette in visione.

ESPLORA

C’è speranza
Proprio nel bel mezzo della visione della dipartita di Dio dal Tempio in Gerusalemme, c’è la speranza. Il vecchio patto dal Monte Sinai giace in frantumi. Il Tempio non è più sacro. La città che Dio aveva scelta per portare il Suo nome è stata lasciata al suo destino. Il Suo popolo non è più nella Terra Promessa ma in esilio.

Un nuovo comandamento
Ma c’è speranza perchè c’è Dio. Il vecchio patto, quello fatto con Abramo, non è dimenticato.
Io sarò il tuo Dio e tu sarai il mio popolo‘ continua a valere. Lui continuerà ad avere un popolo che sarà Suo, che rifletterà la Sua gloria alle nazioni, che Lo adorerà in spirito e verità.
Ci sarà un nuovo patto. Lui darà un nuovo cuore, non uno freddo come la pietra nei Suoi confronti, ma pulsante di vita.

Cuori inseparabili
All’Ultima Cena, Gesù ha detto “Questo è il nuovo patto nel mio sangue“.
Oggi abbiamo letto questi meravigliosi versetti ed abbiamo visto Dio con noi, non in una struttura ma tra il Suo popolo. Non c’è bisogno di un Tempio – noi siamo il Suo tempio. Non c’è bisogno di una città terrena – noi diventeremo la città dove Lui risiederà.
L’obbedienza scorrerà dai cuori uniti quando Lui mette un nuovo spirito dentro di noi.

AGISCI

Lode a Dio per la Sua fedeltà. Il Suo amore risoluto non è esaurito. LodiamoLo per Gesù, nel Quale le promesse di Dio sono sigillate. LodiamoLo con un ‘Sì, e Amen!’. LodiamoLo per la speranza che ci dà.

DOMINIC SMART

Traduzione di Piccola Rondine

Testo Originale: https://www.wordlive.org/Session/Classic/2019-03-09/A-new-heart

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.