QUOTIDIANITA’

Cosa provi riguardo al tuo lavoro? Ti senti soddisfatto/a? E’ impegnativo? Ti sembra di glorificare Dio in quello che fai?
In preghiera, davanti a Dio, rimetti la tua gratitudine e le tue prove.

1 Tessalonicesi 4:1-12

Esortazione alla santità
1 Del resto, fratelli, avete imparato da noi il modo in cui dovete comportarvi e piacere a Dio ed è già così che vi comportate. Vi preghiamo e vi esortiamo nel Signore Gesù a progredire sempre di più. 2 Infatti sapete quali istruzioni vi abbiamo date nel nome del Signore Gesù. 3 Perché questa è la volontà di Dio: che vi santifichiate, che vi asteniate dalla fornicazione, 4 che ciascuno di voi sappia possedere il proprio corpo in santità e onore, 5 senza abbandonarsi a passioni disordinate come fanno gli stranieri che non conoscono Dio; 6 che nessuno opprima il fratello né lo sfrutti negli affari; perché il Signore è un vendicatore in tutte queste cose, come già vi abbiamo detto e dichiarato prima. 7 Infatti Dio ci ha chiamati non a impurità, ma a santificazione. 8 Chi dunque disprezza questi precetti, non disprezza un uomo, ma quel Dio che vi fa anche dono del suo Santo Spirito.
9 Quanto all’amore fraterno non avete bisogno che io ve ne scriva, giacché voi stessi avete imparato da Dio ad amarvi gli uni gli altri, 10 e veramente lo fate verso tutti i fratelli che sono nell’intera Macedonia. Ma vi esortiamo, fratelli, ad abbondare in questo sempre di più, 11 e a cercare di vivere in pace, di fare i fatti vostri e di lavorare con le vostre mani, come vi abbiamo ordinato di fare, 12 affinché camminiate dignitosamente verso quelli di fuori e non abbiate bisogno di nessuno.

ESPLORA

L’affetto di Paolo per i Tessalonicesi è fondato nell’amore di Dio (1:4). Questo grande sentimento porta la lettera a dare un profondo incoraggiamento che scaturisce in preghiera (3:11).
Questo passaggio ci mostra come viene espresso, in modo naturale e pratico, la crescita dell’amore di Dio (v. 10).
Vivere in modo di compiacere Dio (v. 1) significa amare il nostro prossimo in modo pratico ed attraverso il nostro comportamento. Abbiamo imparato da Dio ad amarci gli uni gli altri (v. 9). Paolo mette in chiaro che ciò significa: onorandoci, rispettandoci e servendo gli uni gli altri, applicando questo in ogni tipo di relazione: sessuale, familiare, economica ed entro la comunità cristiana (v. 3-8, 9, 12).

Cosa significa questo nella nostra vita quotidiana?
Pensa alla tua routine quotidiana ed ai tuoi ritmi di vita settimanali alla luce di quanto Paolo definisce ‘lavoro prodotto dall’amore‘ (1:3 riveduto).
Sei contento/a del posto in cui ti ha messo Dio, nelle relazioni in cui ti trovi, e nelle condizioni economiche in cui sei (11)?
In che modo ti incoraggia l’esempio di Paolo mentre ‘mette su tenda’ ed allo stesso tempo insegna ed incoraggia i Tessalonicesi (2:9)?

AGISCI

se ci amiamo gli uni gli altri, Dio rimane in noi e il suo amore diventa perfetto in noi.‘ (1 Giovanni 4:12).
Rifletti sulla tua vita quotidiana e lavorativa considerando le parole di questo versetto biblico.

RACHEL WARNER

Traduzione di Piccola Rondine

Testo Originale: https://content.scriptureunion.org.uk/wordlive/daily-life

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.