UNA PRESENZA SANTA

Prega o canta: ‘Così qual sono, senza alcuna pretesa / se non affidarmi al Suo sangue per me versato, che m’ha permesso di accostarmi a Te, o Agnello di Dio, io vengo, vengo a Te!‘ (Charlotte Elliott).

Ebrei 9:23-28

23 Era dunque necessario che i simboli delle realtà celesti fossero purificati con questi mezzi. Ma le cose celesti stesse dovevano essere purificate con sacrifici più eccellenti di questi. 24 Infatti Cristo non è entrato in un luogo santissimo fatto da mano d’uomo, figura del vero; ma nel cielo stesso, per comparire ora alla presenza di Dio per noi; 25 non per offrire se stesso più volte, come il sommo sacerdote, che entra ogni anno nel luogo santissimo con sangue non suo. 26 In questo caso, egli avrebbe dovuto soffrire più volte dalla creazione del mondo; ma ora, una volta sola, alla fine dei secoli, è stato manifestato per annullare il peccato con il suo sacrificio. 27 Come è stabilito che gli uomini muoiano una volta sola, dopo di che viene il giudizio, 28 così anche Cristo, dopo essere stato offerto una volta sola per portare i peccati di molti, apparirà una seconda volta, senza peccato, a coloro che lo aspettano per la loro salvezza.

ESPLORA

I sommi sacerdoti dell’antichità entravano nel luogo santissimo (v. 25), un’area ‘circoscritta’ e delimitata della presenza di Dio, ma Gesù è entrato ‘Egli stesso nei luoghi celesti’, la vera presenza di Dio (v. 24).
Gordon Fee scrisse: ‘La presenza è una parola stupenda…Non c’è niente che può sostituirla, nessun regalo, nessuna chiamata, nessuna immagine, nessun ricordo, niente.’ (Gordon Fee, Paul, the Spirit and the People of God, Hendrickson Publishers, 1996, p9).

Il professore Fee aggiunse: ‘Chiedete ad una persona che ha perso un compagno di vita, cosa gli manca di più; la risposta è sempre quella ‘la sua presenza’.
Essere allontanati dalla presenza di Dio era la più grande tragedia della caduta (Genesi 3:23, 24). La redenzione è tutto ciò che riguarda ristabilire questo prezioso dono: ‘La mia Presenza sarà con te…‘ (Esodo 33:14). Nell’incarnazione, Dio veste di carne la promessa della Sua presenza; ed oggi, la promessa d’addio di Gesù di abitare in mezzo a noi si realizza nell’accogliere lo Spirito Santo dentro di noi (Matteo 28:20b).

In ogni parte del mondo, la gente parte in pellegrinaggio verso ‘luoghi santi’. Ma col sacrificio di Gesù (v. 26) quelli che Lo seguono possono godere del privilegio di avvicinarci a Dio ‘con piena fiducia‘ (Efesini 3:12) – accesso alla Sua santa presenza senza confini di tempo o spazio.

AGISCI

Egli abiterà con loro, essi saranno suoi popoli e Dio stesso sarà con loro e sarà il loro Dio‘ (Apocalisse 21:3). Come ti senti considerando la prospettiva finale della promessa della presenza di Dio?

TANYA FERDINANDUSZ

Traduzione di Piccola Rondine

Testo Originale: https://content.scriptureunion.org.uk/wordlive/holy-presence

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.