DOMANDA SPINOSA

Mentre ti accosti alla Parola del Signore, chiediGli di aiutarti a concentrarti. Tutti noi abbiamo pensieri e siamo portati facilmente a distrarci. Prega Dio di renderti capace a focalizzare.

Marco 10:1-16

Il ripudio
1
 Poi Gesù partì di là e se ne andò nei territori della Giudea e oltre il Giordano. Di nuovo si radunarono presso di lui delle folle; e di nuovo egli insegnava loro come era solito fare.
2 Dei farisei si avvicinarono a lui per metterlo alla prova, dicendo: «È lecito a un marito mandare via la moglie?» 3 Egli rispose loro: «Che cosa vi ha comandato Mosè?» 4 Essi dissero: «Mosè permise di scrivere un atto di ripudio e di mandarla via». 5 Gesù disse loro: «È per la durezza del vostro cuore che Mosè scrisse per voi quella norma; 6 ma al principio della creazione Dio li creò maschio e femmina. 7 Perciò l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie, 8 e i due saranno una sola carne. Così non sono più due, ma una sola carne. 9 L’uomo, dunque, non separi quel che Dio ha unito».
10 In casa i discepoli lo interrogarono di nuovo sullo stesso argomento. 11 Egli disse loro: «Chiunque manda via sua moglie e ne sposa un’altra, commette adulterio verso di lei; 12 e se la moglie ripudia suo marito e ne sposa un altro, commette adulterio».

Gesù benedice i bambini
13
 Gli presentavano dei bambini perché li toccasse; ma i discepoli sgridavano coloro che glieli presentavano. 14 Gesù, veduto ciò, si indignò e disse loro: «Lasciate che i bambini vengano da me; non glielo vietate, perché il regno di Dio è per chi assomiglia a loro. 15 In verità io vi dico che chiunque non avrà ricevuto il regno di Dio come un bambino, non vi entrerà affatto». 16 E, presili in braccio, li benediceva ponendo le mani su di loro.

ESPLORA

In risposta alla domanda di prova dei Farisei sul divorzio, Gesù ricorda loro l’intenzione originale di Dio riguardo il matrimonio in Genesi 1:27 e 2:24.
Da queste basi vediamo che il matrimonio era inteso come una relazione sacra e permanente tra un uomo ed una donna (v. 5-9). Anche per coloro che sono profondamente innamorati, questo non è facile. Le coppie devono lavorare per questo rapporto, cercando ogni giorno la grazia di Dio.
L’amore è sempre stato messo alla prova per anni e anni, e l’amore che resiste è davvero prezioso.

Gesù mette in chiaro che divorziare per il semplice scopo di poter sposare un’altro partner, equivale ad adulterio (v. 10-12). Ma per quelli che tristemente si ritrovano divorziati?
Il matrimonio ideale dovrebbe essere difeso in un ambiente umano fragile. Il divorzio può essere estremamente doloroso ma non è un peccato imperdonabile. C’è guarigione, perdono e occasione per cominciare nuovamente.

L’accenno ai bambini piccoli (v. 13-16) ci ricorda che loro sono spesso le vittime innocenti della rottura dei matrimoni. Gesù li accoglie a braccia aperte nella Sua grazia e nel Suo amore.
La Sua benedizione è per loro, e per quanti si accostano a Lui con umiltà, con la fede di un bambino.

AGISCI

Se sei sposato/a, prega che Dio benedica la tua relazione. Se conosci persone che hanno il matrimonio in difficoltà, prega che possano trovare aiuto e buoni consigli. Prega per coloro che hanno divorziato, che possano trovare guarigione e una buona ripresa.

TONY HORSFALL

Traduzione di Piccola Rondine

Testo Originale: https://content.scriptureunion.org.uk/wordlive/thorny-question

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.