IL CUORE DEL PROBLEMA

Chi potrà stare nel suo luogo santo? L’uomo innocente di mani e puro di cuore,…” (Salmo 24:3-4). In che modo le tue azioni e le tue parole riflettono quello che hai nel cuore?

Matteo 15:1-20

I farisei e la tradizione
1
 Allora vennero a Gesù da Gerusalemme dei farisei e degli scribi, e gli dissero: 2 «Perché i tuoi discepoli trasgrediscono la tradizione degli antichi? Poiché non si lavano le mani quando prendono cibo». 3 Ma egli rispose loro: «E voi, perché trasgredite il comandamento di Dio a motivo della vostra tradizione? 4 Dio, infatti, ha detto: “Onora tuo padre e tua madre“; e: “Chi maledice padre o madre sia punito con la morte“. 5 Voi, invece, dite: “Se uno dice a suo padre o a sua madre: ‘Quello con cui potrei assisterti è dato in offerta a Dio’, 6 egli non è più obbligato a onorare suo padre o sua madre”. Così avete annullato la parola di Dio a motivo della vostra tradizione. 7 Ipocriti! Ben profetizzò Isaia di voi quando disse:
8 “Questo popolo mi onora con le labbra,
ma il loro cuore è lontano da me.
9 Invano mi rendono il loro culto,
insegnando dottrine che sono precetti d’uomini
“».

Giudizio sul cuore umano
10
 Chiamata a sé la folla, disse loro: «Ascoltate e intendete: 11 non quello che entra nella bocca contamina l’uomo; ma è quello che esce dalla bocca, che contamina l’uomo!»
12 Allora i suoi discepoli si avvicinarono e gli dissero: «Sai che i farisei, quando hanno udito questo discorso, ne sono rimasti scandalizzati?» 13 Egli rispose loro: «Ogni pianta che il Padre mio celeste non ha piantata, sarà sradicata. 14 Lasciateli; sono ciechi, guide di ciechi; ora se un cieco guida un altro cieco, tutti e due cadranno in un fosso».
15 Pietro allora gli disse: «Spiegaci la parabola». 16 E Gesù disse: «Anche voi siete ancora incapaci di comprendere? 17 Non capite che tutto quello che entra nella bocca va nel ventre ed è poi espulso nella latrina? 18 Ma ciò che esce dalla bocca viene dal cuore, ed è quello che contamina l’uomo. 19 Poiché dal cuore vengono pensieri malvagi, omicidi, adultèri, fornicazioni, furti, false testimonianze, diffamazioni. 20 Queste sono le cose che contaminano l’uomo; ma il mangiare con le mani non lavate non contamina l’uomo».

Esplora

La più alta élite religiosa di Gerusalemme rimprovera apertamente Gesù per la Sua mancanza di responsabilità nell’insegnare ai Suoi discepoli un corretto stile di vita. I Farisei erano conosciuti come coloro che osservavano scrupolosamente la Legge – una serie di rituali da fare – fino ad arrivare a mancare di compassione ed integrità verso le persone più vulnerabili (Rachel Butler). Gesù, conoscendo il loro attaccamento alla Legge, li provoca con la Sua questione sull’offerta fatta al Tempio che era pari al prendersi cura dei genitori, quindi all’assolvere gli obblighi di ‘onorare il padre e la madre’ (comandamento della Legge).
Per noi potrebbe non essere un fatto così religioso lavarsi le mani o mettere l’offerta sul piatto piuttosto che usarla per aiutare i propri genitori ma, riflettiamo un momento su quali riti tradizionali e religiosi siamo tendenti a seguire a discapito della compassione verso i deboli attorno a noi.

John Stott ha scritto che “dobbiamo imparare ad ascoltare nuovamente le critiche bibliche sulla religione, nessun libro è più tagliente della Bibbia nel trattare una religione vuota (John Stott, The Contemporary Christian, IVP, 1992, p228). Gesù ha rimosso la farsa della religiosità concentrando ogni cosa su quello che c’è nel cuore. Non è contro le tradizioni, al contrario, le Sue critiche sono verso le pratiche dei Farisei che stavano minacciando la tradizione originale – amare Dio e amare il proprio prossimo.

Recentemente ho raccontato al mio tutore, in modo attento e scrupoloso, tutte le opportunità che mi si sono presentate e che ho colto nel servire Dio dall’ultima volta che c’eravamo visti. Dopo avermi ascoltato con pazienza, il tutore mi ha chiesto: “Come sta il tuo cuore?”. In quell’istante mi sono seduto ed ho realizzato di aver bisogno di ascoltare nuovamente la voce di Dio.

Agisci

23 Esaminami, o Dio, e conosci il mio cuore. Mettimi alla prova e conosci i miei pensieri. 24 Vedi se c’è in me qualche via iniqua e guidami per la via eterna.” (Salmo 139:23-24). Possa il Signore darci il coraggio di permettere al Suo Spirito di esaminare i nostri cuori.

RACHEL BUTLER & JONNY LIBBY

Traduzione e Arrangiamento di Piccola Rondine

Testo Originale: https://content.scriptureunion.org.uk/wordlive/heart-problem

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.