ANNI IN RITIRO

Rifletti su cosa significa essere una persona che è ‘come un albero piantato vicino a ruscelli, il quale dà il suo frutto nella sua stagione e il cui fogliame non appassisce; e tutto quello che fa prospererà.‘ (Salmo 1:3).

Luca 3:1-20

Predicazione di Giovanni il battista
1
 Nell’anno quindicesimo dell’impero di Tiberio Cesare, quando Ponzio Pilato era governatore della Giudea, ed Erode tetrarca della Galilea, e Filippo, suo fratello, tetrarca dell’Iturea e della Traconitide, e Lisania tetrarca dell’Abilene, 2 sotto i sommi sacerdoti Anna e Caiafa, la parola di Dio fu diretta a Giovanni, figlio di Zaccaria, nel deserto.
3 Ed egli andò per tutta la regione intorno al Giordano, predicando un battesimo di ravvedimento per il perdono dei peccati, 4 come sta scritto nel libro delle parole del profeta Isaia:
«Voce di uno che grida nel deserto:
“Preparate la via del Signore,
raddrizzate i suoi sentieri.
5 Ogni valle sarà colmata
e ogni monte e ogni colle sarà spianato;
le vie tortuose saranno fatte diritte
e quelle accidentate saranno appianate;
6 e ogni creatura vedrà la salvezza di Dio“».
7 Giovanni dunque diceva alle folle che andavano per essere battezzate da lui: «Razza di vipere, chi vi ha insegnato a sfuggire l’ira futura? 8 Fate dunque dei frutti degni del ravvedimento, e non cominciate a dire in voi stessi: “Noi abbiamo Abraamo per padre!” Perché vi dico che Dio può da queste pietre far sorgere dei figli ad Abraamo. 9 Ormai la scure è posta alla radice degli alberi: ogni albero dunque che non fa buon frutto viene tagliato e gettato nel fuoco».
10 E la folla lo interrogava, dicendo: «Allora, che dobbiamo fare?» 11 Egli rispondeva loro: «Chi ha due tuniche, ne faccia parte a chi non ne ha; e chi ha da mangiare, faccia altrettanto».
12 Vennero anche dei pubblicani per essere battezzati e gli dissero: «Maestro, che dobbiamo fare?» 13 Ed egli rispose loro: «Non riscotete nulla di più di quello che vi è ordinato».
14 Lo interrogarono pure dei soldati, dicendo: «E noi, che dobbiamo fare?» Ed egli a loro: «Non fate estorsioni, non opprimete nessuno con false denuncie, e contentatevi della vostra paga».
15 Ora il popolo era in attesa e tutti si domandavano in cuor loro se Giovanni fosse il Cristo. 16 Giovanni rispose, dicendo a tutti: «Io vi battezzo in acqua; ma viene colui che è più forte di me, al quale io non sono degno di sciogliere il legaccio dei calzari. Egli vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco. 17 Egli ha in mano il suo ventilabro per ripulire interamente la sua aia e raccogliere il grano nel suo granaio; ma la pula, la brucerà con fuoco inestinguibile».
18 Così, con molte e varie esortazioni evangelizzava il popolo; 19 ma Erode, il tetrarca, rimproverato da lui a proposito di Erodiada, moglie di suo fratello, e per tutte le malvagità che aveva commesso, 20 aggiunse a tutte le altre anche questa: rinchiuse Giovanni in prigione.

Esplora

Stupore e meraviglia circondano la nascita di Giovanni: l’annuncio angelico, un segno, una nascita miracolosa, un’inimmaginabile profezia. Tutti sono meravigliati, “Cosa diventerà questo bambino?” (Luca 1:66). Tuttavia, tra tutte queste aspettative, Giovanni si apparta nel deserto fino a quando non riceve la chiamata da Dio.

Gli anni di ritiro di Giovanni, mi ricordano la pianta di bambù. Dopo che il seme viene piantato, passano mesi e anni senza aver la possibilità di vedere un qualche germoglio, poi, il quinto anno circa, la vita esplode dal terreno e la pianta raggiunge fino a 24 metri in soltanto sei settimane! Durante quel lungo periodo di ‘invisibilità’ – ed apparente inattività – un tenace apparato di radici si stava formando per poter sostenere la gigante pianta che ne sarebbe emersa.

Nel deserto, colui che avrebbe preparato la via al Signore si stava formando per la sua missione in mezzo alla gente. Giovanni parla, anzi grida, le sue parole affrontano (v. 7-9), consigliano (v. 10-14), confortano (v. 16, 18) e condannano (v. 19).

Agisci

“C’è un tempo per ogni cosa, ed una stagione per ogni attività…” (Ecclesiaste 3:1). Prega che Dio ti dìa il discernimento per conoscere in quale stagione di vita ti trovi; nella grazia in cui navigare; nella forza per obbedire i Suoi comandi.

TANYA FERDINANDUSZ

Traduzione e Arrangiamento di Piccola Rondine

Testo Originale: https://content.scriptureunion.org.uk/wordlive/wilderness-years

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.