MI HA TOCCATO!

Alla croce…dove il Tuo amore scorreva rosso ed il mio peccato è stato lavato e sbiancato…Devo tutto a Te, Gesù” (Chris Tomlin, At The Cross, 2014).

Luca 5:12-16

Gesù guarisce un lebbroso
12
 Mentre egli si trovava in una di quelle città, ecco un uomo tutto coperto di lebbra, il quale, veduto Gesù, si gettò con la faccia a terra e lo pregò dicendo: «Signore, se vuoi, tu puoi purificarmi». 13 Ed egli stese la mano e lo toccò, dicendo: «Lo voglio, sii purificato». In quell’istante la lebbra sparì da lui. 14 Poi Gesù gli comandò di non dirlo a nessuno. «Ma va’», gli disse, «mòstrati al sacerdote e offri per la tua purificazione ciò che Mosè ha prescritto; e ciò serva loro di testimonianza».
15 Però la fama di lui si spandeva sempre più; e moltissima gente si radunava per udirlo ed essere guarita dalle sue infermità. 16 Ma egli si ritirava nei luoghi deserti e pregava.

Esplora

Il dottor Paul Brand, medico missionario in India, mettendo un braccio attorno alle spalle di un paziente e con un incerto Tamil gli spiegò che l’avanzamento della lebbra poteva essere fermato. Si aspettava di vedere un sorriso nel viso del paziente, invece lo vide piangere. Il dottore chiese all’interprete se per caso il paziente non avesse capito bene quello che gli aveva detto. Dopo qualche accertamento, l’interprete spiegò la ragione delle lacrime del paziente – dopo così tanti anni, qualcuno lo aveva toccato (Storia parafrasata da Paul Brand e Philip Yancey, The Gift of Pain, Zondervan, 1997).

Gesù incontra un uomo ricoperto di lebbra (v. 12), una malattia che non solo distrugge il corpo ma rende il soggetto ‘intoccabile’ dalla società in cui vive. I lebbrosi dovevano allontanarsi dalle loro famiglie ed isolarsi dalla comunità. Dovevano affrontare la solitudine, la disoccupazione, la povertà e l’ ‘impurità’ perfino nei luoghi di culto. Se toccavano o erano stati toccati da qualcuno, quest’ultimo diventava impuro. La legge prevedeva che i lebbrosi gridassero Impuro!, mentre il loro cuore gridava Non amato!

Gesù acconsente alla richiesta dell’uomo di essere ‘purificato’ (v. 12b). In quell’istante la lebbra sparì da lui (v. 13b), una prova del grande potere di Gesù, tuttavia, ancora più toccante, è il non-semplice gesto di stendere la Sua mano e toccarlo (v. 13a). Questo tocco – che, secondo la legge, avrebbe reso Gesù ‘impuro’ – presagisce la croce, dove il Suo amore scorre rosso in modo che il nostro peccato è lavato e sbiancato.

Agisci

Chi è l’intoccabile, l’ignoto e il non amato che vive attorno a te? In che modo puoi raggiungerlo/a?

TANYA FERDINANDUSZ

Traduzione e Arrangiamento di Piccola Rondine

Testo Originale: https://content.scriptureunion.org.uk/wordlive/he-touched-me

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.