FALSO O VERO

Io canterò per sempre la bontà del Signore; la mia bocca annuncerà la tua fedeltà di generazione in generazione” (Salmo 89:1).

Matteo 9:27-34

Guarigione di due ciechi e di un indemoniato muto
27
 Come Gesù partiva di là, due ciechi lo seguirono, dicendo ad alta voce: «Abbi pietà di noi, Figlio di Davide!» 28 Quando egli fu entrato nella casa, quei ciechi si avvicinarono a lui. Gesù disse loro: «Credete voi che io possa far questo?» Essi gli risposero: «Sì, Signore». 29 Allora toccò loro gli occhi dicendo: «Vi sia fatto secondo la vostra fede». 30 E gli occhi loro furono aperti. E Gesù fece loro un severo divieto, dicendo: «Guardate che nessuno lo sappia». 31 Ma quelli, usciti fuori, sparsero la fama di lui per tutto quel paese.

32 Mentre quei ciechi uscivano, gli fu presentato un uomo muto e indemoniato. 33 Scacciato che fu il demonio, il muto parlò. E la folla si meravigliava dicendo: «Non si è mai vista una cosa simile in Israele». 34 Ma i farisei dicevano: «Egli scaccia i demòni con l’aiuto del principe dei demòni».

Esplora

Viviamo in un’epoca in cui dipendiamo molto dalle informazioni – ma, allo stesso tempo, siamo vulnerabili ad esse quando sono fuori controllo, soprattutto quando si scopre che erano errate. Dobbiamo imparare a distinguere il vero dal falso.

Il passaggio biblico di oggi ci fa notare che questo non è un problema dei nostri tempi. Gesù aveva ordinato ai due, ora vedenti, uomini di mantenere segreta la loro guarigione (v. 30). Matteo non ci spiega perché Gesù voleva tacerla, probabilmente per evitare un’eccessiva pubblicità che avrebbe affrettato il Suo arresto come rivoluzionario. Comunque sia, i due uomini fanno esattamente l’opposto (v. 31).
Uno dei paradossi del ministero di Gesù è che Colui che controlla i venti e i mari non ha impedito che queste due persone spargano la voce della loro guarigione. Questo ci ricorda che Dio ha sempre rifiutato di controllare la nostra volontà. Ci invita sempre, mai ci forza, ad attenerci alla Sua volontà. Non ha impedito la volontà umana di inchiodarLo alla croce.

Al contrario delle buone intenzioni dei due uomini nel disobbedire Gesù, notiamo la malevolenza della risposta dei farisei. Spinti dalla gelosia, dalla paura o dall’incertezza, hanno tentato di sminuire lo stupore della folla alle opere di Gesù gettando una falsa teoria sulla sorgente del Suo potere (v. 34).
Matteo non ci dice come la folla reagisce alle loro parole. Avrebbero fatto attenzione a come, i due uomini ciechi, si sono rivolti a Gesù chiamandolo Figlio di Davide (v. 27)? Avrebbero ricordato la compassione di Gesù verso tutti coloro che Gli hanno chiesto aiuto? O quando ha cacciato via le forze delle tenebre? Se così fosse, allora avrebbero ignorato quello che i farisei avevano detto e si sarebbero affidati alla loro intuizione, cioè che Gesù rappresentava qualcosa di buono e sorprendente, mai visto prima (v. 33).

Agisci

Quando qualcuno vuole minacciare la nostra fede, lo ascoltiamo? O cerchiamo di ricordare a noi stessi la verità che Gesù ci ha fatto conoscere?
Ricorda i motivi per cui credi in Gesù. Condividi queste verità con qualcuno.

AMY HOLE

Traduzione e Arrangiamento di Piccola Rondine

Testo Originale: https://content.scriptureunion.org.uk/wordlive/out-darkness

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.